HOME > archivio

Cinema e didattica dell’italiano per stranieri

Italiano L2 – Un laboratorio audiovisivo

Didattica per competenze

I vantaggi del metodo EAS

Prima, durante e dopo

Considerazioni pratiche sui compiti a casa

Lingua seconda: E-Learning e M-Learning

Supportare gli apprendenti attraverso le tecnologie e la digitalizzazione dei contenuti

Esplorare strategie di studio

Una ricerca per gli studenti

Creare un corso online con iTunes U Course Manager

Un servizio gratuito di Apple

Strumenti didattici e strumenti compensativi

Come rendere inclusiva la didattica

Costruttivismo e implicazioni didattiche

L'apprendimento come costruzione attiva delle conoscenze

Creare un e-book con l’App CBB

Una soluzione App di semplice utilizzo

I compagni come risorsa per la conduzione della classe

La token economy

L’album di quartiere

Appunti per un laboratorio di Arte e immagine a Piacenza

Configurazione didattica di un dispositivo mobile

Quali app scaricare e installare

Incontri con genitori di alunni con Bes

Come gestire eventuali conflitti o tensioni?

Strategie per la comprensione del parlato

Italiano L2

Corporeità e difficoltà di apprendimento

Le disfunzioni visuo-motorie possono compromettere la letto-scrittura

Italiano L2

Strategie per la produzione orale

Esplorare strategie per riuscire

Proposta di ricerca per alunni dai 10 ai 15 anni

Sul PEI e sul PDP

Progettare l’intervento didattico-educativo

Il Curricolo verticale: dall’idea alla pratica

L'esperienza di una scuola bresciana

Modalità di lavoro nella classe inclusiva

Alcuni accorgimenti e tecniche didattiche ci permettono di rendere la lezione più inclusiva indipendentemente dalla materia, dai contenuti e dai materiali. In questo contributo si metteranno a fuoco alcune modalità di insegnamento nella classe inclusiva, scelte tra quelle che sono sembrate più efficaci perché attente ai differenti stili cognitivi degli alunni e che consentono di considerare i differenti livelli di apprendimento.

Un orto per la promozione del benessere

Attraverso gli “orti didattici” è possibile far riscoprire il valore della natura ed avvicinare gli adolescenti all’ambiente che li circonda.

Emozioni, sentimenti, parole

Un laboratorio espressivo

In viaggio da me a te

Laboratorio sull'essere giovani nella società globale

L’orientamento come modalità permanente dell’atto educativo

Ciascuna scuola, nell’ambito della propria autonomia, deve organizzare e gestire, per ciascun soggetto in formazione, un processo unitario ma articolato in tre dimensioni: istruzione, educazione, orientamento.

Esplorare i modi di imparare

Un progetto formativo condiviso con lo scopo di esplorare i modi di apprendere può essere concepito come ricerca da compiere insieme, insegnanti e studenti, su abilità di tipo lifelong skills, prima di tutte imparare a imparare, sempre più indispensabile oggi.

Attenzione: studenti al lavoro!

La prospettiva tradizionale sui processi di apprendimento considerava adeguato un assorbimento di nozioni e il trasferimento delle stesse dal docente o dal manuale allo studente che memorizzava nomi e date e informazioni; tale sguardo è progressivamente cambiato verso un’idea di apprendimento come costruzione attiva delle conoscenze.

Secondo quest’ottica lo studente produce ed elabora attivamente l’informazione, costruisce o ridisegna sistemi di conoscenza, utilizzando abilità e strategie, acquisite grazie all’esperienza.

L'esame di licenza

Dimmi che esame fai e ti dirò che scuola vuoi

Nuove tecniche di presentazione multimediale

Insegnare digitale con Prezi

Promuovere la competenza interculturale nella scuola di base

Il contributo documenta una ricerca sul tema dell’educazione interculturale, finalizzata a sperimentare e validare sul campo alcuni strumenti utili alla progettazione e alla valutazione di percorsi formativi nella scuola di base orientati allo sviluppo della competenza interculturale.

I dispositivi mobili nella didattica

Scuola digitale

METODO - Ridurre lo scarto tra apprendimenti attesi e risultati conseguiti

Dalla lettura delle Indicazioni Nazionali emerge una fiducia nella scuola e nei processi educativi tanto potente da far pensare che tutti gli alunni possano conseguire apprendimenti adeguati alle loro potenzialità e che sia possibile incidere sulle caratteristiche personali in maniera così decisiva da rendere uno stesso individuo estremamente diverso in relazione agli apprendimenti conseguiti.

Stimare l’efficacia dell’interazione in classe

Che cosa desidera di più un insegnante? Riuscire a insegnare, secondo il proprio stile, senza intoppi di diverso genere, e vedere gli alunni curiosi di imparare. In altre parole percepire valida la propria azione.

Spagnolo - La quarta lingua al mondo

Programmazione annuale 2014-2015

Scienze - A ciascuno il suo

Programmazione annuale 2014-2015

Storia - Per comprendere il presente

Programmazione annuale 2014-2015

Tedesco - Nell'ottica del plurilinguismo

Programmazione annuale 2014-2015

Religione - Attualità di Antico e Nuovo Testamento

Programmazione annuale 2014-2015

Italiano - Imparare a imparare

Programmazione annuale 2014-2015 - Classi III

Italiano - Notizie in rete

Programmazione annuale 2014-2015 - Classe II

Matematica - Apprendere per competenze

Programmazione annuale 2014-2015

Italiano - Pinocchio

Programmazione annuale 2014-2015 - Classe I

Musica - Promuovere la creatività grazie alle nuove tecnologie

Programmazione annuale 2014-2015

Inglese - L'educazione è vita essa stessa

Programmazione annuale 2014-2015

Educazione Motoria - Giochi senza frontiere

Programmazione annuale 2014-2015

Tecnologia - A partire dall'esperienza vissuta

Programmazione annuale 2014-2015

Francese - Una porta per l'Europa

Programmazione annuale 2014-2015

Geografia - Al plurale

Programmazione annuale 2014-2015

Arte e Immagine - Una strada per imparare a vedere

Programmazione annuale 2014-2015

Quotidiano@classe

Uno straordinario strumento di crescita sociale e civile

La Flipped Classroom

Capovolgere per innovare? - II parte

Cercare strategie insieme

Uno sfondo integratore per la scuola Media

Un’attività trasversale sul tema dell’amicizia

Sulla programmazione multidisciplinare

2014-04-14 00:00:00.0

La flipped classroom

Capovolgere per innovare?

Montaggio video

Arte e immagine

I LIBRI DIGITALI

Uno strumento compensativo importante

DA PINOCCHIO A PITOCIO

Cronaca di un’esperienza didattica

CHECK UP "Stare attento"

Il tema dell’attenzione in classe affrontato con la metodologia dell’indagine/intervento qui viene affrontato dal versante degli alunni, cominciando con il check up dell’unità “Stare attento”.

Strumenti didattici per la cl@sse 2.0

Cooperative Learning e Glossari interattivi
La progettazione e realizzazione di attività didattiche interdisciplinari evidenziano la necessità di operare in team con i colleghi e/o di far operare in team gli studenti secondo approcci metodologici di tipo cooperativo e collaborativo, cioè in Cooperative Learning. L’apprendimento cooperativo (Cooperative Learning, CL)1 rappresenta un metodo per migliorare la preparazione e l’acquisizione di abilità cognitive negli studenti. Si tratta di un processo d’istruzione che coinvolge gli studenti nel lavoro di gruppo per raggiungere un fine comune.

Perché fare domande?

A che cosa serve una domanda? La risposta più ovvia potrebbe essere quella che è una richiesta di informazioni. Possiamo continuare con un’altra domanda: quali informazioni? Nella quotidianità dell’insegnamento sembra prevalere da parte dei docenti un uso delle domande prevalentemente centrato sugli aspetti relativi alla valutazione degli allievi.

Cloud computing e piattaforma Moodle

Come si crea una classe virtuale

2013-10-29 00:00:00.0

Dall’aula tradizionale all’aula virtuale

Nuovi ambienti e strumenti per apprendere in cooperative learning.

METODO – Le botteghe dell'insegnare

Un percorso aperto
Insegnare non è mai stato facile e l’oggi non fa eccezione. Anzi, la crescita delle funzioni attribuite alla scuola e alla professione docente sta comportando un aumento di complessità dell’azione didattica e la crescita della percezione della fatica negli insegnanti.

  pagina di 1  



Editrice La Scuola © Tutti i diritti riservati
IL SITO “La Scuola.it”
Titolare del Trattamento
Editrice La Scuola S.p.A. con sede in
Via Antonio Gramsci, 26
25121 Brescia (Italia)
Tel. +39 030 2993.1
Fax +39 030 2993.299

COOKIE POLICY
Come impieghiamo i Cookie
I cookie sono piccole stringhe di testo che il browser memorizza quando l’utente visita un determinato sito internet, incluso il nostro. I cookie sono generalmente utilizzati dai siti internet per migliorare l’esperienza di navigazione dell’utente, consentendo al sito web di riconoscerlo, sia per la durata della visita (utilizzando un cookie di “sessione” che sarà cancellato alla chiusura del browser) sia in caso di successive visite (utilizzando un cookie “permanente”).
Per sapere di più sui cookies, per favore visitate il sito web dedicato, che trovate di seguito riportato accanto al paese di origine:
Italia: Your Online Choices www.youronlinechoices.com/it/
Altri: All About Cookies www.allaboutcookies.org
Il provvedimento generale dell'Autorità Garante della privacy (GU n. 126 del 3 giugno 2014) ha definito due tipologie di cookie:
Cookie tecnici - Impiegati per permettere la trasmissione di una comunicazione, per condurre un servizio richiesto dall'utente o per effettuare ricerche statistiche sull'impiego del sito web.
Cookie di profilazione - Impiegati per registrare il comportamento di un utente e le preferenze manifestate al fine di inviargli messaggi pubblicitari in linea con i suoi interessi.
In riferimento al suddetto provvedimentoLaScuola.it utilizza le seguenti tipologie di Cookie:

Tecnici
Permettono il funzionamento di alcune parti del sito. Le loro finalità riguardano il mantenimento di una sessione attiva tra l’utente e il sito e la preferenza della lingua scelta dall’utente. Questi cookie vengono memorizzati all’interno del browser, è possibile cancellare o disabilitare la ricezione di questi cookie, compromettendo le funzionalità di alcuni servizi del sito web. Per l’utilizzo di questi cookie non è necessario ottenere il consenso da parte dell’utente.

Analytics
Google Analytics è uno strumento gratuito di analisi web di Google che consente di raccogliere informazioni relative alle pagine visitate, al tempo trascorso sul sito, al modo in cui il sito è stato raggiunto. Questi dati permettono di segnalare le tendenze dei siti web senza identificare i singoli visitatori. Per utilizzare questi cookies l’utente deve manifestare il proprio consenso, esprimendolo semplicemente proseguendo la navigazione del sito cliccando fuori dal banner che LaScuola.it presenta al primo accesso. Google Analytics utilizza i suoi cookies di proprietà. Puoi scoprire di più sulla privacy policy di Google visitando il sito: http://www.google.com/intl/it/policies/privacy/
E’ possibile annullare l’uso di Google Analytics in relazione all’utilizzo sul nostro sito scaricando e installando il Browser Plugin disponibile tramite questo link: https://tools.google.com/dlpage/gaoptout?hl=it

Cookie di profilazione
Si tratta di cookies di terze parti che permettono di raccogliere le informazioni relative alle preferenze degli utenti mentre navigano in internet, registrare quando gli annunci vengono visti, la reazione degli utenti e le loro conseguenti azioni e controllare il rendimento delle campagne. Tale servizio, implementato su questo sito, impiega cookies di terze parti, di seguito elencati insieme alle rispettive privacy policy, nella quale vengono fornite ulteriori informazioni:
- DoubleClick, link: http://www.google.it/intl/it/policies/privacy/
- AddThis, link: http://www.addthis.com/privacy/privacy-policy/it/
- BlueKai, link: https://www.oracle.com/it/legal/privacy/marketing-cloud-data-cloud-privacy-policy.html
- Turn Inc. link: http://www.amobee.com/trust/consumer-opt-out
- Site Scout, link: http://www.sitescout.com/opting-out

Come impedire l'impiego dei cookie
In riferimento ai Cookie di terza parte utilizzati dal sito, si rimanda alla politica del fornitore raggiungibile dal link sopra indicato per le informazioni sulla loro disabilitazione.
Altro metodo per gestire i cookie è la modifica delle impostazioni del browser impiegato. La maggior parte dei browser internet, infatti, è configurata di default per accettare i cookie. È possibile tuttavia disabilitare il loro impiego o controllare quali di essi possano essere utilizzati o meno. Di seguito vengono riportati i link alle descrizioni sul come gestire i cookie sui più comuni web browser:
Chrome: https://support.google.com/accounts/answer/61416?hl=it
Internet Explorer: https://support.microsoft.com/it-it/help/17442/windows-internet-explorer-delete-manage-cookies
Firefox: https://support.mozilla.org/it/kb/Attivare%20e%20disattivare%20i%20cookie
Safari: https://support.apple.com/it-it/HT201265
Opera: http://help.opera.com/Windows/10.00/it/cookies.html
Ricordiamo che disabilitare i cookie di navigazione o i cookie funzionali, può limitare il servizio da noi offerto o i contenuti del sito stesso.

Modifiche a questa policy
Editrice La Scuola si riserva la facoltà di modificare questa informativa secondo quanto si renderà necessario. Vi invitiamo a controllare questa pagina periodicamente nel caso vogliate tenere sotto controllo i cambiamenti.