HOME > archivio

La costante attualità di don Milani

In occasione del cinquantesimo anniversario della sua scomparsa

Piano nazionale di formazione

Un sistema per lo sviluppo professionale e il portfolio dei docenti

Promossa, ma...

Ancora sul report La condizione giovanile in Italia – Rapporto Giovani 2016, curato dall’Istituto Giuseppe Toniolo e pubblicato da il Mulino

Che cosa pensano i giovani della scuola?

L'esperienza scolastica è valutata positivamente da adolescenti e giovani adulti, secondo il Rapporto Giovani 2016 di Fondazione Toniolo

Abolire la scuola Media?

La scuola Media andrebbe rinforzata con un quarto anno per migliorare gli spazi orientativi

Non perdere il senso dell’insegnare

Sulla dimensione etica dell'insegnamento

Cultura del lavoro e... alternanza scuola-lavoro

Sul comma 33, art. 1 L. 107 del 13 luglio 2015

Orientamento e curricolo

L'orientamento come intervento organico e pienamente inserito nell’attività curricolare

Insegnare la condizione umana

Ricordando l'Olocausto

Un pensiero sul RAV [Rapporto di AutoValutazione]

Ne valeva la pena?

Le tracce del cambiamento

Un nuovo paradigma

Ma sarà davvero la volta... Buona per la scuola italiana?

L’iter travagliato del provvedimento la “Buona scuola” e soprattutto le “reazioni” che si sono avute nelle aule parlamentari, nelle piazze, nelle scuole testimoniano la complessità delle decisioni da prendere e la delicatezza delle stesse, in relazione alle inevitabili ricadute sull’educazione e sull’istruzione delle attuali e delle future generazioni di giovani del nostro Paese.

Una lettera ai docenti

È la prima volta che un Presidente del Consiglio si rivolge - in video - direttamente ai docenti.

La riforma della scuola e un paradigma da cambiare

I primi giorni di luglio è stata approvata in via definitiva la legge “Riforma del sistema nazionale di istruzione e formazione e delega per il riordino delle disposizioni legislative vigenti”

Dall’altra parte della cattedra

Tutti i percorsi formativi richiedono molte risorse personali anche emotive; quelli dei docenti in servizio non fanno eccezioni.

Nutrire il pianeta, nutrire lo spirito umano

EXPO 2015, di cui sentiamo parlare da diverso tempo, prende il via a Milano il 1 maggio per concludersi il 31 ottobre 2015. Si tratta, come per tutte le altre esposizioni universali, di un evento di grande rilevanza economica, tecnologica, culturale; un’occasione importante per permettere all’intelligenza e alla creatività degli uomini di incontrarsi, confrontarsi, individuare nuove piste di lavoro.

Cittadinanza e fraternità

Le scuole per il loro essere quotidianamente ‘microcosmo’, luogo di incontro e confronto tra storie, culture, visioni del mondo, diverse, svolgono un ruolo di grande rilevanza per permettere la scoperta dell’altro e l’esperienza di obiettivi comuni.

Valutazione “nella” e “della” scuola

La valutazione come elemento regolatore del sistema didattico

L’autovalutazione di Istituto per il miglioramento della scuola

Sulla Direttiva MIUR del 18 settembre 2014

Crescere al tempo di Internet

Avrete certamente provato a parlare ai vostri studenti, o ai vostri figli, di quando andavate in giro senza un telefono in tasca; quando per fare una ricerca assegnata dall’insegnante dovevate girare pagine e pagine di enciclopedie. [...]

Il piano per la scuola

Aspetti in penombra

Curricolo e docenti per aree disciplinari

L’anello debole del sistema

Scuola: lavori in corso

Nel momento in cui mi appresto a scrivere l’editoriale per il primo numero della nuova annata, si conoscono da pochi giorni le “Linee Guida” del Governo sulla scuola.

Coraggio, equilibrio, magnanimità...

Non mancano certamente i problemi nell’impegno educativo quotidiano; essi chiedono un forte dispendio di energie fino a diventare, a volte, il centro di gravità dei nostri pensieri e delle nostre emozioni. Si rischia in questo modo di leggere l’insegnare solo attraverso le fatiche che comporta e le preoccupazioni che genera, facendo perderci di vista un orizzonte di senso più ampio. La questione cruciale però è che senza ragioni di fondo, finalità, valori di riferimento diventa difficile affrontare le stesse difficoltà.

La valutazione della scuola

Chiunque opera nelle scuole, sa molto bene quanto il tema della valutazione accenda facilmente gli animi e provochi forti discussione, soprattutto quando si parla delle pratiche valutative che hanno per destinatari non gli alunni, ma i docenti e le singole istituzioni scolastiche.

Per un cambiamento di prospettiva

Più volte, sulle pagine di “Scuola e didattica”, attraverso gli interventi di diversi esperti, abbiamo posto all’attenzione dei lettori il problema della brevità del segmento della scuola secondaria di primo grado, ‘vaso di coccio’ tra il quinquennio della primaria e quello della scuola secondaria di secondo grado, e la questione di un curricolo troppo ‘carico’.

NOTIZIARIO PROFESSIONALE – La dispersione scolastica

L’abbandono scolastico pregiudica il conseguimento di un titolo di studio e quindi di un impiego lavorativo ed infatti nel rapporto OCSE sull’impiego 2013 si legge che la percentuale dei 15-24enni inoccupata in Italia è cresciuta di 6,1 punti tra il 2007 e la fine del 2012, contro i 4,3 punti della media Ocse; l’aumento è dovuto essenzialmente ai neet, i ragazzi che non sono né al lavoro né a scuola, la cui percentuale è aumentata di 5,1 punti al 21,4% nel 2012.

2013-11-08 00:00:00.0

Curricolo verticale e dipartimenti disciplinari

Quali modelli organizzativi?
L’ esigenza di verticalizzazione del curricolo nel primo ciclo d’istruzione, scuola dell’infanzia compresa, non è una novità riconducibile all’ultimo testo delle Indicazioni (2012). Nel processo di riunificazione ordinamentale delle tre tipologie di scuola, caratterizzate da una specifica idoneità educativa e professionale, tale prospettiva era presente anche nella legge n. 53/2003 (Delega al Governo per la definizione delle norme generali sull’istruzione e dei livelli essenziali delle prestazioni in materia d’istruzione e formazione professionale).

2013-09-01 00:00:00.0

APPROFONDIMENTI - Famiglie al plurale

Famiglia, luogo della diversità Chi lavora oggi nella scuola sa come vi siano molti modi diversi di fare famiglia, di educare i propri figli, così come di relazionarsi con l’istituzione scolastica. Ci sono famiglie di età, ceto sociale, livello di istruzione, origini culturali diverse. Ci sono poi famiglie dalle composizioni più svariate: famiglie bi-parentali e monoparentali, ricomposte, con uno o più figli, famiglie adottive e affidatarie; e l’elenco potrebbe continuare a lungo a disegnare un quadro plurale e composito.

  pagina di 1  



Editrice La Scuola © Tutti i diritti riservati
IL SITO “La Scuola.it”
Titolare del Trattamento
Editrice La Scuola S.p.A. con sede in
Via Antonio Gramsci, 26
25121 Brescia (Italia)
Tel. +39 030 2993.1
Fax +39 030 2993.299

COOKIE POLICY
Come impieghiamo i Cookie
I cookie sono piccole stringhe di testo che il browser memorizza quando l’utente visita un determinato sito internet, incluso il nostro. I cookie sono generalmente utilizzati dai siti internet per migliorare l’esperienza di navigazione dell’utente, consentendo al sito web di riconoscerlo, sia per la durata della visita (utilizzando un cookie di “sessione” che sarà cancellato alla chiusura del browser) sia in caso di successive visite (utilizzando un cookie “permanente”).
Per sapere di più sui cookies, per favore visitate il sito web dedicato, che trovate di seguito riportato accanto al paese di origine:
Italia: Your Online Choices www.youronlinechoices.com/it/
Altri: All About Cookies www.allaboutcookies.org
Il provvedimento generale dell'Autorità Garante della privacy (GU n. 126 del 3 giugno 2014) ha definito due tipologie di cookie:
Cookie tecnici - Impiegati per permettere la trasmissione di una comunicazione, per condurre un servizio richiesto dall'utente o per effettuare ricerche statistiche sull'impiego del sito web.
Cookie di profilazione - Impiegati per registrare il comportamento di un utente e le preferenze manifestate al fine di inviargli messaggi pubblicitari in linea con i suoi interessi.
In riferimento al suddetto provvedimentoLaScuola.it utilizza le seguenti tipologie di Cookie:

Tecnici
Permettono il funzionamento di alcune parti del sito. Le loro finalità riguardano il mantenimento di una sessione attiva tra l’utente e il sito e la preferenza della lingua scelta dall’utente. Questi cookie vengono memorizzati all’interno del browser, è possibile cancellare o disabilitare la ricezione di questi cookie, compromettendo le funzionalità di alcuni servizi del sito web. Per l’utilizzo di questi cookie non è necessario ottenere il consenso da parte dell’utente.

Analytics
Google Analytics è uno strumento gratuito di analisi web di Google che consente di raccogliere informazioni relative alle pagine visitate, al tempo trascorso sul sito, al modo in cui il sito è stato raggiunto. Questi dati permettono di segnalare le tendenze dei siti web senza identificare i singoli visitatori. Per utilizzare questi cookies l’utente deve manifestare il proprio consenso, esprimendolo semplicemente proseguendo la navigazione del sito cliccando fuori dal banner che LaScuola.it presenta al primo accesso. Google Analytics utilizza i suoi cookies di proprietà. Puoi scoprire di più sulla privacy policy di Google visitando il sito: http://www.google.com/intl/it/policies/privacy/
E’ possibile annullare l’uso di Google Analytics in relazione all’utilizzo sul nostro sito scaricando e installando il Browser Plugin disponibile tramite questo link: https://tools.google.com/dlpage/gaoptout?hl=it

Cookie di profilazione
Si tratta di cookies di terze parti che permettono di raccogliere le informazioni relative alle preferenze degli utenti mentre navigano in internet, registrare quando gli annunci vengono visti, la reazione degli utenti e le loro conseguenti azioni e controllare il rendimento delle campagne. Tale servizio, implementato su questo sito, impiega cookies di terze parti, di seguito elencati insieme alle rispettive privacy policy, nella quale vengono fornite ulteriori informazioni:
- DoubleClick, link: http://www.google.it/intl/it/policies/privacy/
- AddThis, link: http://www.addthis.com/privacy/privacy-policy/it/
- BlueKai, link: https://www.oracle.com/it/legal/privacy/marketing-cloud-data-cloud-privacy-policy.html
- Turn Inc. link: http://www.amobee.com/trust/consumer-opt-out
- Site Scout, link: http://www.sitescout.com/opting-out

Come impedire l'impiego dei cookie
In riferimento ai Cookie di terza parte utilizzati dal sito, si rimanda alla politica del fornitore raggiungibile dal link sopra indicato per le informazioni sulla loro disabilitazione.
Altro metodo per gestire i cookie è la modifica delle impostazioni del browser impiegato. La maggior parte dei browser internet, infatti, è configurata di default per accettare i cookie. È possibile tuttavia disabilitare il loro impiego o controllare quali di essi possano essere utilizzati o meno. Di seguito vengono riportati i link alle descrizioni sul come gestire i cookie sui più comuni web browser:
Chrome: https://support.google.com/accounts/answer/61416?hl=it
Internet Explorer: https://support.microsoft.com/it-it/help/17442/windows-internet-explorer-delete-manage-cookies
Firefox: https://support.mozilla.org/it/kb/Attivare%20e%20disattivare%20i%20cookie
Safari: https://support.apple.com/it-it/HT201265
Opera: http://help.opera.com/Windows/10.00/it/cookies.html
Ricordiamo che disabilitare i cookie di navigazione o i cookie funzionali, può limitare il servizio da noi offerto o i contenuti del sito stesso.

Modifiche a questa policy
Editrice La Scuola si riserva la facoltà di modificare questa informativa secondo quanto si renderà necessario. Vi invitiamo a controllare questa pagina periodicamente nel caso vogliate tenere sotto controllo i cambiamenti.