Metodo

Stimare l’efficacia dell’interazione in classe

85
text
Che cosa desidera di più un insegnante?
Riuscire a insegnare, secondo il proprio stile, senza intoppi di diverso genere, e vedere gli alunni curiosi di imparare. In altre parole percepire valida la propria azione.


Un insegnamento efficace dipende da fattori oggettivi: numero e diversità degli alunni; loro capacità di svolgere il ruolo di studenti; preconoscenze e abilità acquisite; pressione istituzionale; aspettative dei genitori…

Ovviamente dipende anche da fattori soggettivi, primo fra tutti l’interazione insegnante-alunni.
Alla fine, quello che conta sono gli insegnanti, dice il rapporto di una recente indagine1. Ma che cosa di quello che fanno gli insegnanti conta di più?
Ricerche ed esperienze rispondono: la qualità dell’interazione docente-studenti. Su di essa si sono elaborate teorie abbondantemente confermate dall’esperienza, come il Teaching Through Interactions (TTI) di R.C. Pianta2.

Anche un programma come “Strategie per riuscire”, ben noto ai lettori di “Scuola e Didattica”, mira a questo: migliorare l’interazione insegnante-alunni3. Per verificarne l’efficacia si è costruito un questionario basato sul quadro concettuale del TTI (Appendice 1). Qui se ne propone l’uso per l’autovalutazione dei docenti, i quali, volendo, possono contribuire ad un’indagine promossa dagli autori.

Dopo aver compilato un questionario, si calcolano i punteggi su sei aspetti che vengono confrontati con quelli di un campione di riferimento. Ogni insegnante ha così la possibilità di farsi un’idea più precisa dei comportamenti interattivi più importanti e di rilevare in quali aspetti eccelle e in quali è carente.

Come ogni strumento pedagogico, più della diagnosi conta incuriosire, far riflettere e stimolare una ricerca personale. Per es., scoprire come cambiano i propri comportamenti interattivi quando il docente è in classi diverse (Appendice 2). Si apre quindi la possibilità, volendo, di confronti e scambi con colleghi. Una versione del questionario per studenti consente, infine, il confronto delle stime dell’interazione di un docente con quelle delle proprie classi4 (Appendice 3).

Operativamente, lo strumento proposto è costituito essenzialmente da due parti:

  1. Questionario Interazioni
  2. Scheda Interazioni

Con il primo si ottengono punteggi, uno per ciascuno dei sei aspetti del modello concettuale adottato; con il secondo si ponderano i punteggi attraverso una griglia-punteggi di un campione di riferimento.

Per entrare in argomento si consiglia di provare a rispondere preliminarmente ad una:

  1. Domanda cruciale Interazioni.

Da notare che ciascuna parte può anche considerarsi autosufficiente, nel senso di fornire comunque un suo momento di stimolo alla riflessione sull’interazione insegnante-studenti.

A.B. Vincenzi
B. Marchetto

***


1 Cfr. Fondazione Agnelli, Rapporto sulla scuola in Italia 2011, Bari, Laterza, 2011.
 
2 “L’insegnamento è efficace quando lo è l’interazione insegnante-studente in tre aree principali: supporto emotivo, organizzazione della classe e sostegno all’apprendimento”. Cfr. R.C. Pianta, Teaching Children Well. New Evidence-Based Approaches to Teacher Professional Development and Training, Center for American Progress, 2011, in www.americanprogress.org. Vedi Appendice 1.
 
3 Cfr. A.B. Vincenzi e B. Marchetto, Cercare strategie insieme, “Scuola e Didattica”, n. 9, maggio 2014.
 
4 La versione per studenti del questionario contiene la domanda: Quanto ritieni che questi comportamenti vengano utilizzati dall’insegnante di quest’anno da te considerato “migliore”? Chi partecipa all’indagine può richiederla agli autori (abvincenzi@libero.it, marchettobona@gmail.com), assieme al programma di elaborazione delle risposte.
68/zarcntext/14111140397544762849_vincenzi_stimare.png
sx
2

Editrice La Scuola © Tutti i diritti riservati
IL SITO “La Scuola.it”
Titolare del Trattamento
Editrice La Scuola S.p.A. con sede in
Via Antonio Gramsci, 26
25121 Brescia (Italia)
Tel. +39 030 2993.1
Fax +39 030 2993.299

COOKIE POLICY
Come impieghiamo i Cookie
I cookie sono piccole stringhe di testo che il browser memorizza quando l’utente visita un determinato sito internet, incluso il nostro. I cookie sono generalmente utilizzati dai siti internet per migliorare l’esperienza di navigazione dell’utente, consentendo al sito web di riconoscerlo, sia per la durata della visita (utilizzando un cookie di “sessione” che sarà cancellato alla chiusura del browser) sia in caso di successive visite (utilizzando un cookie “permanente”).
Per sapere di più sui cookies, per favore visitate il sito web dedicato, che trovate di seguito riportato accanto al paese di origine:
Italia: Your Online Choices www.youronlinechoices.com/it/
Altri: All About Cookies www.allaboutcookies.org
Il provvedimento generale dell'Autorità Garante della privacy (GU n. 126 del 3 giugno 2014) ha definito due tipologie di cookie:
Cookie tecnici - Impiegati per permettere la trasmissione di una comunicazione, per condurre un servizio richiesto dall'utente o per effettuare ricerche statistiche sull'impiego del sito web.
Cookie di profilazione - Impiegati per registrare il comportamento di un utente e le preferenze manifestate al fine di inviargli messaggi pubblicitari in linea con i suoi interessi.
In riferimento al suddetto provvedimentoLaScuola.it utilizza le seguenti tipologie di Cookie:

Tecnici
Permettono il funzionamento di alcune parti del sito. Le loro finalità riguardano il mantenimento di una sessione attiva tra l’utente e il sito e la preferenza della lingua scelta dall’utente. Questi cookie vengono memorizzati all’interno del browser, è possibile cancellare o disabilitare la ricezione di questi cookie, compromettendo le funzionalità di alcuni servizi del sito web. Per l’utilizzo di questi cookie non è necessario ottenere il consenso da parte dell’utente.

Analytics
Google Analytics è uno strumento gratuito di analisi web di Google che consente di raccogliere informazioni relative alle pagine visitate, al tempo trascorso sul sito, al modo in cui il sito è stato raggiunto. Questi dati permettono di segnalare le tendenze dei siti web senza identificare i singoli visitatori. Per utilizzare questi cookies l’utente deve manifestare il proprio consenso, esprimendolo semplicemente proseguendo la navigazione del sito cliccando fuori dal banner che LaScuola.it presenta al primo accesso. Google Analytics utilizza i suoi cookies di proprietà. Puoi scoprire di più sulla privacy policy di Google visitando il sito: http://www.google.com/intl/it/policies/privacy/
E’ possibile annullare l’uso di Google Analytics in relazione all’utilizzo sul nostro sito scaricando e installando il Browser Plugin disponibile tramite questo link: https://tools.google.com/dlpage/gaoptout?hl=it

Cookie di profilazione
Si tratta di cookies di terze parti che permettono di raccogliere le informazioni relative alle preferenze degli utenti mentre navigano in internet, registrare quando gli annunci vengono visti, la reazione degli utenti e le loro conseguenti azioni e controllare il rendimento delle campagne. Tale servizio, implementato su questo sito, impiega cookies di terze parti, di seguito elencati insieme alle rispettive privacy policy, nella quale vengono fornite ulteriori informazioni:
- DoubleClick, link: http://www.google.it/intl/it/policies/privacy/
- AddThis, link: http://www.addthis.com/privacy/privacy-policy/it/
- BlueKai, link: https://www.oracle.com/it/legal/privacy/marketing-cloud-data-cloud-privacy-policy.html
- Turn Inc. link: http://www.amobee.com/trust/consumer-opt-out
- Site Scout, link: http://www.sitescout.com/opting-out

Come impedire l'impiego dei cookie
In riferimento ai Cookie di terza parte utilizzati dal sito, si rimanda alla politica del fornitore raggiungibile dal link sopra indicato per le informazioni sulla loro disabilitazione.
Altro metodo per gestire i cookie è la modifica delle impostazioni del browser impiegato. La maggior parte dei browser internet, infatti, è configurata di default per accettare i cookie. È possibile tuttavia disabilitare il loro impiego o controllare quali di essi possano essere utilizzati o meno. Di seguito vengono riportati i link alle descrizioni sul come gestire i cookie sui più comuni web browser:
Chrome: https://support.google.com/accounts/answer/61416?hl=it
Internet Explorer: https://support.microsoft.com/it-it/help/17442/windows-internet-explorer-delete-manage-cookies
Firefox: https://support.mozilla.org/it/kb/Attivare%20e%20disattivare%20i%20cookie
Safari: https://support.apple.com/it-it/HT201265
Opera: http://help.opera.com/Windows/10.00/it/cookies.html
Ricordiamo che disabilitare i cookie di navigazione o i cookie funzionali, può limitare il servizio da noi offerto o i contenuti del sito stesso.

Modifiche a questa policy
Editrice La Scuola si riserva la facoltà di modificare questa informativa secondo quanto si renderà necessario. Vi invitiamo a controllare questa pagina periodicamente nel caso vogliate tenere sotto controllo i cambiamenti.