News - Approfondimenti

Indicazioni nazionali per il curricolo

37
text
Al via le azioni per la formazione
 
Le nuove Indicazioni nazionali per il curricolo della scuola dell’infanzia e del primo ciclo d’istruzione sono in vigore dal corrente anno scolastico. I docenti possono ora progettare i percorsi didattici su elementi di certezza, dopo anni di disorientamento per la vigenza contemporanea delle due Indicazioni, del 2004 e del 2007.
 
Misure di accompagnamento
 
Nel mese di agosto, un provvedimento ministeriale, la C.M. n. 22/2013, ha evidenziato molto bene il fatto che le Indicazioni nazionali rappresentano “una preziosa opportunità per approfondire alcuni nodi culturali, didattici, organizzativi e pro-fessionali”; e per sciogliere questi nodi, oltre che per un utilizzo virtuoso delle Indicazioni nell’ordinaria attività didattica,la formazione appare strumento ed occasione importante. La ricordata Circolare n. 22/2013 reca disposizioni per l’avvio delle misure di accompagnamento delle Indicazioni nazionali 2012. Ciascuna scuola è ora impegnata ad approfondire la conoscenza delle Indicazioni; ma anche l’amministrazione scolastica “è impegnata a fornire un adeguato supporto alle Istituzioni scolastiche attraverso un insieme di misure accompagnamento, di durata pluriennale, consistente in azioni di informazione, formazione, ricerca, monitoraggio e documentazione”.
 
A livello centrale opera un Comitato scientifico nazionale (CSN) istituito con D.M. 19 marzo 2013 che, d’un lato, assicura il proprio apporto alle diverse iniziative di formazione e di ricerca e, dall’altro, promuove ed arricchisce il dibattito pubblico sul progetto culturale di scuola sulla base delle esigenze che provengono dai docenti e degli stimoli irradiati dalla ricerca edal Sistema di valutazione.
 
A livello regionale, cioè presso ciascun Ufficio scolastico regionale, è incardinato un gruppo di lavoro composto da dirigenti tecnici, amministrativi, scolastici e da docenti, che dovrà “agevolare la partecipazione di tutte le componenti della scuola al processo di innovazione in atto, definire le coordinate regionali dei programmi di formazione, favorire la formazione di reti di scuole, esprimere parere all’Amministrazione sulla utilizzazione dei fondi disponibili”.
 
 
Iniziative d’informazione, formazione e ricerca
 
Per il corrente anno l’amministrazione prevede specifiche attività per personale docente articolate in questo modo:
 
a) iniziative informative, a cura delle singole Istituzioni scolastiche (collegi docenti tematici, l’attivazione di gruppi di lettura/riflessione, la nomina di figure di riferimento cui affidare compiti di coordinamento, la partecipazione degli insegnanti ad iniziative di informazione e formazione organizzate nel territorio da università, associazioni professionali, enti locali, gruppi di ricerca); il lavoro produrrà materiali e idee utili per l’elaborazione del curricolo, la progettazione didattica e le verifiche;
 
b) iniziative di formazione e ricerca, sugli aspetti innovativi delle Indicazioni, a cura di un numero ristretto di Istituzioni scolastiche e di docenti. Gli esiti di tale attività saranno in un secondo momento disseminati. Ciascuna scuola potrà anche candidarsi presso il proprio Ufficio scolastico regionale per attuare iniziative di formazione finanziate sulla base di un “avviso pubblico”. Le diverse attività informative, formative e di ricerca dovranno concludersi entro giugno 2014; nel successivo mese di settembre dovranno apprestarsi il Rapporto informativo sulle attività svolte, il monitoraggio, la documentazione e la diffusione dei materiali.
 
 
Risorse e rilievi
 
Le risorse finanziarie disponibili per realizzare le misure nazionali di accompagnamento, nelle azioni di informazione,formazione e ricerca, ammontano a 1.600.000 euro e sono assegnate a ciascun Ufficio scolastico regionale nella consistenza del 15%, pari ad un totale di 240 mila euro per tutti gli USR; lo stanziamento è finalizzato a interventi di sistema per dirigenti scolastici, figure di sistema, misure compensative. Alle Istituzioni scolastiche incaricate di organizzare e gestire, sulla base di una progettazione curata dallo staff regionale,le iniziative formative in rete, andrà, direttamente, l’85% delle risorse disponibili, pari a 1.360.000 euro.
 
Le risorse non sono molte, ma in tempi di crisi economica come l’attuale, è già un miracolo averle individuate e, quindi, rese disponibili. Un rilievo sul metodo: con l’autonomia scolastica prevista dalla L. n. 59/1997, resa esecutiva dal D.P.R. n. 275/1999, e costituzionalizzata nel 2003 con la revisione del Titolo V della Costituzione, non ha senso che l’amministrazione preveda e provveda a misure organizzative e di contenuto per la formazione e la ricerca, le quali sono sostanza giuridica dell’autonomia scolastica. Si è persa un’occasione per valorizzare, nel rispetto dei principi giuridici dell’autonomia funzionale,l’azione delle scuole, singole o associate.
 
Mario Falanga

 
***

 
Da SD 5, gennaio 2014, p. 1.
68/zarcntext/13875380393724316864_sd_5_indicazioni_curricolo.png
sx
2

Editrice La Scuola © Tutti i diritti riservati
IL SITO “La Scuola.it”
Titolare del Trattamento
Editrice La Scuola S.p.A. con sede in
Via Antonio Gramsci, 26
25121 Brescia (Italia)
Tel. +39 030 2993.1
Fax +39 030 2993.299

COOKIE POLICY
Come impieghiamo i Cookie
I cookie sono piccole stringhe di testo che il browser memorizza quando l’utente visita un determinato sito internet, incluso il nostro. I cookie sono generalmente utilizzati dai siti internet per migliorare l’esperienza di navigazione dell’utente, consentendo al sito web di riconoscerlo, sia per la durata della visita (utilizzando un cookie di “sessione” che sarà cancellato alla chiusura del browser) sia in caso di successive visite (utilizzando un cookie “permanente”).
Per sapere di più sui cookies, per favore visitate il sito web dedicato, che trovate di seguito riportato accanto al paese di origine:
Italia: Your Online Choices www.youronlinechoices.com/it/
Altri: All About Cookies www.allaboutcookies.org
Il provvedimento generale dell'Autorità Garante della privacy (GU n. 126 del 3 giugno 2014) ha definito due tipologie di cookie:
Cookie tecnici - Impiegati per permettere la trasmissione di una comunicazione, per condurre un servizio richiesto dall'utente o per effettuare ricerche statistiche sull'impiego del sito web.
Cookie di profilazione - Impiegati per registrare il comportamento di un utente e le preferenze manifestate al fine di inviargli messaggi pubblicitari in linea con i suoi interessi.
In riferimento al suddetto provvedimentoLaScuola.it utilizza le seguenti tipologie di Cookie:

Tecnici
Permettono il funzionamento di alcune parti del sito. Le loro finalità riguardano il mantenimento di una sessione attiva tra l’utente e il sito e la preferenza della lingua scelta dall’utente. Questi cookie vengono memorizzati all’interno del browser, è possibile cancellare o disabilitare la ricezione di questi cookie, compromettendo le funzionalità di alcuni servizi del sito web. Per l’utilizzo di questi cookie non è necessario ottenere il consenso da parte dell’utente.

Analytics
Google Analytics è uno strumento gratuito di analisi web di Google che consente di raccogliere informazioni relative alle pagine visitate, al tempo trascorso sul sito, al modo in cui il sito è stato raggiunto. Questi dati permettono di segnalare le tendenze dei siti web senza identificare i singoli visitatori. Per utilizzare questi cookies l’utente deve manifestare il proprio consenso, esprimendolo semplicemente proseguendo la navigazione del sito cliccando fuori dal banner che LaScuola.it presenta al primo accesso. Google Analytics utilizza i suoi cookies di proprietà. Puoi scoprire di più sulla privacy policy di Google visitando il sito: http://www.google.com/intl/it/policies/privacy/
E’ possibile annullare l’uso di Google Analytics in relazione all’utilizzo sul nostro sito scaricando e installando il Browser Plugin disponibile tramite questo link: https://tools.google.com/dlpage/gaoptout?hl=it

Cookie di profilazione
Si tratta di cookies di terze parti che permettono di raccogliere le informazioni relative alle preferenze degli utenti mentre navigano in internet, registrare quando gli annunci vengono visti, la reazione degli utenti e le loro conseguenti azioni e controllare il rendimento delle campagne. Tale servizio, implementato su questo sito, impiega cookies di terze parti, di seguito elencati insieme alle rispettive privacy policy, nella quale vengono fornite ulteriori informazioni:
- DoubleClick, link: http://www.google.it/intl/it/policies/privacy/
- AddThis, link: http://www.addthis.com/privacy/privacy-policy/it/
- BlueKai, link: https://www.oracle.com/it/legal/privacy/marketing-cloud-data-cloud-privacy-policy.html
- Turn Inc. link: http://www.amobee.com/trust/consumer-opt-out
- Site Scout, link: http://www.sitescout.com/opting-out

Come impedire l'impiego dei cookie
In riferimento ai Cookie di terza parte utilizzati dal sito, si rimanda alla politica del fornitore raggiungibile dal link sopra indicato per le informazioni sulla loro disabilitazione.
Altro metodo per gestire i cookie è la modifica delle impostazioni del browser impiegato. La maggior parte dei browser internet, infatti, è configurata di default per accettare i cookie. È possibile tuttavia disabilitare il loro impiego o controllare quali di essi possano essere utilizzati o meno. Di seguito vengono riportati i link alle descrizioni sul come gestire i cookie sui più comuni web browser:
Chrome: https://support.google.com/accounts/answer/61416?hl=it
Internet Explorer: https://support.microsoft.com/it-it/help/17442/windows-internet-explorer-delete-manage-cookies
Firefox: https://support.mozilla.org/it/kb/Attivare%20e%20disattivare%20i%20cookie
Safari: https://support.apple.com/it-it/HT201265
Opera: http://help.opera.com/Windows/10.00/it/cookies.html
Ricordiamo che disabilitare i cookie di navigazione o i cookie funzionali, può limitare il servizio da noi offerto o i contenuti del sito stesso.

Modifiche a questa policy
Editrice La Scuola si riserva la facoltà di modificare questa informativa secondo quanto si renderà necessario. Vi invitiamo a controllare questa pagina periodicamente nel caso vogliate tenere sotto controllo i cambiamenti.